La bussola interna: alla ricerca del tesoro! – TiraMammiSù

La bussola interna: alla ricerca del tesoro!

Quando cerchiamo il successo, in qualsiasi attività, è importante capire: che cosa ci porta alla nostra meta, che cosa ci allontana da essa e che cosa ci prende solo tempo, senza avvicinarci all’obiettivo. E’ la stessa identica cosa anche con la maternità: è necessario capire che non c’è tempo per fare tutto. E’ importante trovare le priorità e tenerle sempre d’occhio. Così come, alla ricerca del tesoro, guardiamo sempre la bussola, ad ogni passo la mamma deve guardare se si sta avvicinando all’armonia familiare (inclusa l’armonia con se stessa) o se si sta allontanando da essa o, ancora, se sta sprecando tempo in attività inutili. Se essendoci una situazione squilibrata in un certo ambito (es. nei rapporti col marito), si sta dedicando ad altre cose (es. le faccende domestiche).

priority-road-160677_640

1. E’ necessario imparare ad evidenziare gli ambiti più importanti per noi stesse, tanto tra gli obiettivi globali della vita, quanto tra le faccende quotidiane; e dedicare a questi il nostro miglior tempo.

2. E’ importante ottimizzare la propria attività, cessando di fare tutto quello che non è necessario. Ad esempio, è possibile liberare tempo ed energie per attività più importanti, smettendo di:

·    stirare certe cose per abitudine e non per vera necessità (mutande, calze, camice da notte, pigiami, biancheria da cucina, …);

·    spolverare oggetti inutili che possono essere gettati, regalati o accantonati;

·    alzarsi di notte per raggiungere il bambino in un’altra stanza (mettendolo invece a dormire accanto a noi);

·    preoccuparsi eccessivamente del proprio marito quando non si hanno risorse a sufficienza e lui è in grado di cavarsela da solo (es. preparagli la colazione quando si è passata la notte in bianco);

·    prendersi eccessiva cura dei propri bambini quando loro – non appena raggiunta un minimo di autonomia – possono svolgere certi semplici compiti affidatigli in modo chiaro (es. un bambino di un anno è in grado di asciugare l’acqua versata; un bambino di tre può infilarsi le mutande da solo; un’adolescente è in condizione di prepararsi un semplice pasto… a condizione che li abbiate educati a farlo!);

·    e via discorrendo…

3. E’ indispensabile sbarazzarsi del “cronofagi”. Individuiamo le attività che, ogni giorno, ci derubano tempo prezioso, senza portare alcun beneficio o soddisfazione e eliminiamole. Possono essere:время в унитаз

·        TV

·        Navigazione internet

·        Troppe “chiacchere” al telefono o nelle chat,

·        Lettura “vorace”

·        E così via…

 

Se presti più attenzione alla direzione del tuo movimento nella vita, oltre che alla sua velocità, la qualità della tua esistenza sarà molto più alta.

E se, allo stesso tempo, ti sbarazzi delle attività inutili e dannose del tuo programma quotidiano, aumenterà notevolmente anche la velocità del tuo movimento verso il “tesoro” – l’armonia familiare!

Ale Tàmbovtseva

Donna, Moglie e Mamma felice. Esperta di Gestione del Tempo, Armonia Familiare e Discipline Olistiche per la Salute, unica in Italia ad aver conseguito il prestigioso Diploma Flymama® - un metodo innovativo, sistematico e pratico per trarre la massima soddisfazione dall’essere Mamma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *